I colori del mondo per rivitalizzare un anfiteatro e un paese

//I colori del mondo per rivitalizzare un anfiteatro e un paese
  • View Larger Image

I colori del mondo per rivitalizzare un anfiteatro e un paese

2019-04-01T14:54:07+00:00 News|

I ragazzi e i colori per recuperare il vecchio anfiteatro di Ponte Pattoli. Protagonisti dell’intervento di riqualificazione sono gli studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado di Ponte Pattoli (Perugia), Polis cooperativa sociale con gli educatori dell’Area minori e politiche giovanile, “Il parco che vorrei”, l’associazione genitori “Amici dei bambini”, l’associazione Pro-scuola materna, l’A.S.D. Libertas Ponte Pattoli e l’Istituto comprensivo Perugia 15.

Ponte Pattoli ha subito, negli anni, un forte spostamento del suo baricentro socio-economico dalla parte storica oltre il Tevere a quella nuova, con gli insediamenti della farmacia, la sede della Pontepattolissima, il Cva e la Direzione Didattica.

Alcuni operatori Polis si sono incontrati con un gruppo di adolescenti nel territorio di Ponte Pattoli, presso i gradoni dello spazio pubblico. In quel luogo e da quell’incontro è nata l’idea di rileggere lo spazio attorno al Cva, sviluppando un’ipotesi di decorazione urbana che fungesse da catalizzatore per la comunità attorno al senso di “bene comune”, utilizzando le risorse e le competenze disponibili attorno ad un progetto di maggiore vivibilità del quartiere e di fruibilità degli spazi pubblici.

Il progetto dei ragazzi è stato quello di ridecorare una parte delle scalinate presenti di fronte al Cva di Ponte Pattoli. Ogni scalino è stato dipinto con un colore ben definito che si collega ad una visione del mondo: l’azzurro del cielo, il lilla delle acque, il verde della vegetazione, il giallo della luce del sole e infine il rosso della passione dell’uomo.

Il titolo del progetto “Una piazza nel mondo” è un richiamo alla decorazione, ma anche un riferimento ad un centro che ha perso il volto storico di paese umbro per diventare sempre di più, in tutti i suoi aspetti, luogo d’incontro di etnie diverse e come tale deve affrontare nuove sfide e nuove prospettive.

Il progetto è stato presentato al Comune di Perugia, all’assessorato alle Politiche Giovanili che lo ha appoggiato e finanziato.

I ragazzi preadolescenti della scuola secondaria di primo grado di Ponte Pattoli insieme ai volontari delle associazioni coordinati dai educatori di Polis e il supporto della cooperativa BLabor hanno ripulito l’area e poi dipinto l’anfiteatro dando vita ad un’azione dal basso, un esempio di cittadinanza attiva.

L’intervento ha coinvolto circa 40 ragazzi. Tutto il lavoro è durato un mese e si conclude con l’inaugurazione fissata per domenica 31 marzo alle ore 15.30. oltre all’inaugurazione delle nuove gradinate dell’anfiteatro si svolgerà anche una mostra “Sculture da viaggio” in collaborazione con le scuole di Ponte Pattoli, l’esibizione della banda musicale di Ponte Pattoli. Interverranno Andrea Romizi, sindaco di Perugia, Dramane Diego Waguè, assessore alla scuola, Gianfranco Piombaroli, presidente di Polis, Nadia Riccini, dirigente dell’Istituto comprensivo PG15.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi