operatori sociali in prima linea: assistenza domiciliare disabili e anziani zona del perugino

//operatori sociali in prima linea: assistenza domiciliare disabili e anziani zona del perugino

operatori sociali in prima linea: assistenza domiciliare disabili e anziani zona del perugino

2020-05-20T12:00:24+00:00 News|

Michele Quadrelli, operatore che svolge servizio domiciliare presso disabili e anziani e in strutture della salute mentale nella zona del Perugino dal 2010.

“In questo momento sto svolgendo servizi domiciliari essenziali. Purtroppo le norme e la situazione hanno portato ad un taglio di due terzi dei servizi che svolgevo, sono rimasti attivi quelli indispensabili, ma ci sono tante famiglie in difficoltà che non hanno assistenza. Nonostante l’utilizzo di guanti e mascherine e la misurazione della temperature prima e dopo ogni servizio, la preoccupazione c’è per tutti. Io mi sento maggiormente responsabile, perché potrei farmi veicolo di infezione e da parte loro le famiglie sono molto attente a tutto, come è giusto che sia. Stiamo tutti sul chi va là. Per alcuni utenti la situazione non è cambiata, non uscivano prima e non escono neppure adesso. Erano già abituati a vedermi con il camice e i guanti. La mascherina è diventata un accessorio sul quale scherzare un po’ per alleggerire la situazione. Altri pazienti, magari un po’ più attivi, vivono questa condizione come una necessità di cui non si può fare meno, mettono la mascherina e ci scherzano sopra per fare una passeggiata attorno a casa. Però capiscono che non è come prima e la reclusione è vissuta come una sofferenza, alla quale ci si adatta”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi